La Biennale del Mediterraneo rappresenta per Genova un’occasione di sviluppo e di visibilità internazionale, proseguendo il percorso di progresso già avviato con il 2004 – Capitale europea della cultura - e all’EXPO 1992, in occasione del 500° anniversario della scoperta dell’America.
Il tema guida scelto, scienza pensiero e tecnologia, qualifica e conferma il nuovo ruolo di Genova nel quadro nazionale ed internazionale, a seguito della sua trasformazione da città industriale a città del terziario avanzato e dei servizi più in generale. Tutto ciò in un contesto artistico-culturale di primordine che fa di Genova una meta del turismo culturale di grande qualità con importanti opportunità di ulteriore sviluppo.
L’iniziativa, che da Genova si allarga a tutto il Nord-Ovest, va collocata nel più ampio scenario dell’Unione per il Mediterraneo (UPM), di cui rappresenta una delle iniziative e nel nuovo quadro strategico (dipinto dalla Commissione Europea a Napoli il 22 ottobre scorso con riferimento alle reti di trasporto transeuropee) dei rapporti dell’UE.